........attendi qualche secondo.

#adessonews ultime notizie, foto, video e approfondimenti su:

cronaca, politica, economia, regioni, mondo, sport, calcio, cultura e tecnologia.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

 

Multe agli over 50 no vax, in arrivo i primi 200 mila avvisi dell’Agenzia delle Entrate #adessonews


di Carlotta De Leo

A breve Poste Italiane recapiterà 100mila le lettere al giorno. In totale dovrebbero essere circa 2 milioni di italiani che riceveranno le sanzioni da 100 euro: per chiarire la propria posizione 10 giorni di tempo

Sono in arrivo le multe per gli over 50 non vaccinati. I primi 200mila avvisi sono già stati consegnati a Poste Italiane che li recapiterà in questi giorni. Altri partiranno a breve: a regime, sono previste circa 100mila lettere da inviare ogni giorno. In tutto, secondo le stime diffuse, sono quasi due milioni gli italiani che riceveranno la sanzione da 100 euro per non aver rispettato l’obbligo di immunizzazione imposto dal governo per la fascia d’età più a rischio di complicazioni in caso di infezione da Sars-CoV-2.

L’obbligo vaccinale per gli over 50 è stato imposto dal governo Draghi con il decreto del 7 gennaio scorso che concedeva qualche settimana per mettersi in regola. Le multe, infatti, sono entrate in vigore dal primo febbraio mentre per i lavoratori il green pass rafforzato (che si ottiene con il vaccino o la guarigione) è divenuto necessario dal 15 febbraio pena la sospensione dall’incarico e dallo stipendio , ma senza rischio di licenziamento. L’obbligo vaccinale resterà in vigore fino al 15 giugno. La fine dello stato d’emergenza, invece, ha riportato in ufficio gli ultracinquantenni con il semplice certificato base (tampone negativo).

Dieci giorni per comunicare le esenzioni

Nel mese di aprile, quindi, partiranno gli avvisi postali del ministero della Salute e dell’agenzia delle Entrate. L’obbligo vaccinale al primo febbraio imposto dal governo riguarda l’intero ciclo di immunizzazione, quindi si estende anche al richiamo e alla terza dose. Le sanzioni, però, dovranno sempre garantire il rispetto del calendario vaccinale e delle indicazioni del ministero della Salute. Quindi – tra chi si è immunizzato in ritardo, chi ha avuto un problema con l’appuntamento e chi invece è guarito – l’ammontare effettivo delle multe potrebbe essere differente. Non è noto poi, il numero preciso delle persone che sono in possesso di un certificato di esenzione medica. I destinatari degli avvisi, comunque, avranno a disposizione 10 giorni di tempo per comunicare con la Asl e chiarire la propria posizione: scaduto il termine l’Agenzia delle entrate notificherà la cartella di pagamento.

I codici fiscali inviati dal ministero della Salute

Il ministero della Salute ha iniziato a inviare all’Agenzia delle Entrate i codici fiscali degli over 50 che non hanno rispettato l’obbligo vaccinale dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del Dpcm del 4 marzo (che ribadiva la prescrizione per gli ultra cinquantenni). Secondo le prime indicazioni, in pochi giorni erano stati superati i 600mila codici fiscali inviati. L’Agenzia delle Entrate ha poi incrociato gli elenchi del ministero della Salute con quelli dell’anagrafe vaccinale che raccoglie i dati delle Regioni. In seguito ha attivato la produzione delle comunicazioni di avvio del procedimento sanzionatorio» che saranno consegnate proprio in questi giorni.

2 aprile 2022 (modifica il 2 aprile 2022 | 14:02)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Source

“https://www.corriere.it/cronache/22_aprile_02/multe-no-vax-over-50-avvisi-agenzia-entrate-b234101c-b260-11ec-8273-0ad59adb9bd4.shtml”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐
Clicca qui

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

 
Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione richiesta.
Riceverai in tempi celeri una risposta.